Gucci

gucci copy

Direttamente dalle passerelle, un marchio fashion che in tutto il mondo è sinonimo di stile e glamour assoluti per un look originale, che si distingue nei dettagli.

 

Simbolo del glamour di Gucci, il Morsetto è stato introdotto negli anni cinquanta come elemento decorativo per gli accessori. Questo motivo, che richiama la tradizione equestre dell’alta società fiorentina, è stato applicato successivamente come dettaglio su borse e scarpe, stampato su borse in tessuto e sete, utilizzato per gli orologi e, più recentemente, per i gioielli. Rielaborato in stile contemporaneo da Frida Giannini – Direttore Creativo di Gucci – il morsetto assume forme morbidamente sensuali per concretizzarsi in una collezione di gioielli.

Visualizza la Collezione
0

Introdotto per la prima volta negli anni 40 per ovviare alla mancanza di materie prime durante la seconda guerra mondiale, il celebre motivo del bambù è stato successivamente proposto nella gamma di gioielli nel 1971.

Oggi, il Direttore Creativo di Gucci Frida Giannini ha ripreso con successo la delicata forma del bambù interpretandola in anelli, orecchini, bracciali e collane in oro 18 carati, anche in versioni impreziosite da diamanti bianchi. La Collezione 2010 introduce nuovi gioielli dotati di un innovativo meccanismo a molla, usato per la prima volta da Gucci, che abbina uno straordinario design all’esperienza tecnica.

Visualizza la Collezione
0

La Trama Diamante è gelosamente conservata negli archivi Gucci . Il caratteristico disegno a losanghe che riproduce piccoli rombi interconnessi su fondo marrone scuro o chiaro è stato originariamente il simbolo distintivo ai tempi del debutto della Casa fiorentina. Creato alla metà degli anni 30, il motivo diamante, originariamente intessuto nella canapa e utilizzato nelle valigie, è una delle soluzioni innovative ideate da Gucci per ovviare alla mancanza di pellame del periodo pre-bellico.

Visualizza la Collezione
0